Gregg Allman, dagli anni Sessanta ai Duemila il re del southern rock

Gregg Allman è stato il fondatore e l’anima dell’Allman Brothers Band, l’uomo che ha avuto la forza e la tenacia di portare avanti il gruppo – nonostante tragedie che avrebbero segnato la fine di qualsiasi band – dal 1969 fino alla morte, avvenuta il 27 maggio 2017 a Richmond Hill, Virginia.
Ho incontrato i fratelli Allman in un doppio album raccolta intitolato The Road Goes on Forever (dal testo di una delle loro canzoni più celebri, Midnight Rider) nel 1975, quando trasmettevo in una radio libera ancora “pirata”. Un disco che mi aprì la strada del Southern Rock, caldo blues con varianti jazz su un impianto rock e virate al country, specie nel secondo periodo.

Gruppo straordinario, spesso presente nelle mie playlist radiofoniche, soprattutto con i brani tratti dal bellissimo live At Fillmore East (1971), sicuramente uno dei migliori album dal vivo di tutti i tempi in cui la band esprimeva tutta la sua potenza sonora con le due batterie di Jaimoe Johanson e Butch Trucks. Storia segnata dalla prematura scomparsa, a nemmeno venticinque anni, del fratello maggiore Duane Allman in un incidente motociclistico avvenuto a Macon, Georgia il 29 ottobre 1971, all’apice della fama. E da quella, un anno dopo e più o meno nello stesso luogo, del bassista Berry Oakley, schiantatosi con la sua moto contro un autobus il 12 novembre 1972. Anche lui aveva solo ventiquattro anni.

Dopo un terribile uno-due così, quasi nessuno si sarebbe ripreso dalla mazzata. Invece Gregg (nato Gregory Lenoir a Nashville l’8 dicembre 1947), cantante, tastierista e chitarrista ha mandato avanti la ditta Allman, convocando il bassista Lamar Williams a sostituire Oakley, mentre Dicky Betts prendeva in mano le redini chitarristiche finora condivise con Duane. “Skydog” come era soprannominato il più vecchio degli Allman (nato a Nashville, Tennessee, il 20 novembre 1946 , era un chitarrista straordinario per tecnica e feeling, maestro della slide e dell’improvvisazione. Suonò anche con Eric Clapton nel leggendario Layla (1970) a nome Derek and The Dominoes dopo essere stato session man per Wilson Pickett, Aretha Franklin, Boz Scaggs e Laura Nyro. Betts assunse un’ eredità e una responsabilità pesante, portando la band su territori più country come è evidente nei grandi successi Blue Skies e Jessica.

Allman Brothers Band è stato un collettivo di musicisti anni Sessanta che ha portato inalterato questo spirito nel terzo millennio, incorporando per strada chitarristi come Warren Haynes e Johnny Neel ed eredi della tradizione come Derek Trucks, nipote di Butch. Una vita simile a quella dei Deep Purple e dei King Crimson, tante formazioni diverse in cui Gregg ha rappresentato l’elemento fondante, tra scioglimenti e reunion improvvise. Betts, a lungo copilota, lascia nel 2000 per insanabili contrasti con Gregg.

Negli Allman hanno suonato grandi musicisti come Chuck Leavell (ora tastierista stabile con i Rolling Stones e fondatore dei Sea Leavel, fusion in salsa sudista), è stata una palestra importante per molti musicisti. Il gruppo ha ispirato band importanti come Lynyrd Skynyrd e Black Crowes, assumendo a portabandiera indiscusso dello stile chiamato southern rock.

Gregg, in mezzo a vicissitudini alcoliche, chimiche e sentimentali (ha sposato Cher nel 1975, per poi divorziare poco tempo dopo in modo burrascoso), tranne qualche parentesi è sempre stato il cardine e l’anima del gruppo, abbracciando anche una fortunata carriera solista. E’entrato nella Rock and Roll of Fame nel 1995. Il suo ultimo album del 2017, Southern Blood, è una dichiarazione d’affetto al Sud e insieme il testamento spirituale di un musicista importante capace di suscitare grandi emozioni.

Paolo Redaelli

ascolti
Allman Brothers Band – At Fillmore East (1971)
Allman Brothers Band – Eat a Peach (1972)
Allman Brothers Band – Win, Lose or Draw (1975)
Allman Brothers Band – The Road Goes On Forever (1975)
Allman Brothers Band – Enlightened Rogues (1979)
Allman Brothers Band – One Way Out (2004)
Gregg Allman – The Greg Allman Tour (1974)
Gregg Allman – Southern Blood (2017)

visioni
Allman Brothers Band – Song of the South (dvd, 2013)
Allman Brothers Band – 40th Anniversary Show (dvd, 2014)

parole
Gregg Allman, Alan Light – My Cross to Bear (2013)

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ti potrebbe interessare