[sam_zone id=1]

Mirko Casadei, il re del liscio crossover nel Terzo Millennio

Figlio del “re del liscio” Raul, Mirko Casadei (Rimini, 1972) dal 2000 è alla guida dell’Orchestra di famiglia con l’obiettivo di portare avanti una tradizione che dura dal...

Figlio del “re del liscio” Raul, Mirko Casadei (Rimini, 1972) dal 2000 è alla guida dell’Orchestra di famiglia con l’obiettivo di portare avanti una tradizione che dura dal 1928 aggiornandola al contemporaneo. Con il suo pop-folk Mirko ha proposto un sound rinnovato attraverso contaminazioni musicali con artisti di diversa estrazione come Simone Cristicchi, Modena City Ramblers, Paolo Fresu, Eugenio ed Edoardo Bennato, Frankie Hi-Nrg MC, Gipsy King, Goran Bregovic, Nomadi, Ron, Kid Creole e perfino una star della disco come Gloria Gaynor.

Con la sua POPular Folk Orchestra ha suonato in migliaia di città Italiane ed è stato ospite di importanti festival tra cui O’Scià di Claudio Baglioni, Time in Jazz a Berchidda con Paolo Fresu, Balamondo a Rimini, partecipando anche al Rockin’1000 nello stadio di Cesena. Protagonista di molti programmi tv rai e Mediaset, come lo special del TG5 “È la via Emilia la strada dei sogni” con tutte le eccellenze. Nel 2017 è stato raccontato nel documentario “Unici – la dinastia Casadei”, realizzato dal regista Giorgio Verdelli per Rai Due

E’un musicista formato esportazione. I suoi tour hanno toccato paesi lontani come Australia, Stati Uniti, Canada, Brasile, Argentina, l’Asia con Kazakhistan e Kirghizistan e poi Londra, Sofia, Parigi alla “Fete de la music”, l’Havana a la “Casa del l’Amistad”. Con la sua band conquista il popolo di emigrati e stranieri che si ritrova ai concerti, in jam session anche con orchestre del territorio, per uno scambio proficuo di folk e di canzoni.

La sua POPular Folk Orchestra comprende una sezione fiati scatenata: Marco Lazzarini sax e clarinetto in do, Gil Da Silva tromba e percussioni e Beppe Satanassi trombone. Insieme a loro  Valeria Magnani (violino e voce), Ale D’Altri (batteria), Matteo Tiozzo (basso), Manuel Petti (tastiere e fisarmonica), Stefano Giugliarelli (chitarra e voce). La guida com passione, facendosi ambasciatore di Romagna e mattatore delle feste su tutta la penisola, come il padre Raul e il nonno Secondo prima di lui, “re del liscio” di ultima generazione.

In this article

Join the Conversation