Pat Metheny, torna l’innovatore evergreen

Dopo cinque anni di assenza, l’ultimo lavoro risale infatti al 2014, Pat Metheny ritorna a entusiasmarci con il suo modo inimitabile di interpretare la musica. From This Place, questo il titolo del nuovo album, uscirà il 21 febbraio sotto il marchio Nonesuch Records, nota etichetta discografica di proprietà del Warner Music Group. Proprio sul Nonesuch Store così come su Bandcamp si avrà la possibilità di accedere ai preordini. Sarà inoltre possibile scaricare immediatamente la traccia del brano America Undefined.

Nei dieci brani che compongono il nuovo disco, Pat Metheny si avvale della presenza di alcuni musicisti da sempre con lui e della prestigiosa  Hollywood Studio Symphony diretta da Joel McNeely. Ecco nello specifico i compagni di viaggio: il fidato Antonio Sanchez alla batteria, Linda May Han Oh bassista malese / australiana, Gwilym Simcock al pano. Non mancano gli ospiti illustri, Luis Conte alle percussioni, Meshell Ndegeocello voce, Gregoire Maret armonica.

Linda May Han Ho

Una carriera in continua evoluzione quella del sessantacinquenne chitarrista del Missouri. Abbandonato il mainstream jazz degli anni ’50, non si è mai lasciato imbrigliare all’interno di stretti margini di operatività. E i risultati gli hanno dato ragione. Venti Grammy Award in dodici diversi generi, realizzazione di colonne sonore per film di successo, prestigiose collaborazioni, duetti con altri grandi protagonisti, riconoscimenti e premi. 

Culmine musicale, così l’artista ha voluto sintetizzare la esatta interpretazione che deve accogliere il nuovo lavoro. Un modo nuovo di concepire la comunicazione, attraverso la musica e i suoi innumerevoli risvolti da ricercare anche nella coinvolgente collaborazione dei professionisti con lui in studio e sul palco. 

 

Giancarlo Portigliatti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ti potrebbe interessare