A Bob Dylan il premio Nobel per la Letteratura 2016

“Per aver creato nuove espressioni poetiche attraverso la grande tradizione della canzone americana”, questa la motivazione dell’Accademia di Svezia che ha assegnato il premio. Bob Dylan, al secolo Robert Allen Zimmerman, nato a Duluth il 24 maggio del 1941, è dunque il Premio Nobel per la letteratura 2016. 

Un riconoscimento atteso da tempo per il cantautore americano, che era entrato nell’orbita Nobel nel 1996 quando ottenne la prima candidatura. E’ il primo americano a vincere il premio dal 1993, anno in cui l’onorificenza spettò alla scrittrice Toni Morrison.
Tra i molti riconoscimenti che sono stati conferiti a Dylan vanno menzionati almeno il Grammy Award alla carriera nel 1991, il Polar Music Prize (l’equivalente del premio Nobel in campo musicale) nel 2000, il Premio Oscar nel 2001 (per la canzone Things Have Changed, dalla colonna sonora del film Wonder Boys, per la quale si è aggiudicato anche il Golden Globe), il Premio Pulitzer nel 2008 (per “il potere poetico delle sue canzoni”), la National Medal of Arts nel 2009 e la Presidential Medal of Freedom nel 2012.

Dyaln ha saputo rivoluzionare il modo di fare musica portando nel mondo un’idea nuova di fare canzone, avendo inventato di fatto la figura del cantautore contemporaneo: una figura nuova portatore di messaggi sociali e di poesia. 
Bruce Springsteen disse di lui: “Bob ha liberato le nostre menti nello stesso modo in cui Elvis ha liberato il nostro corpo. Ci ha dimostrato che il fatto che questa musica abbia una natura essenzialmente fisica non significa che sia contro l’intelletto”.

Il video dell’annuncio:

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ti potrebbe interessare