Addio Ivan Kral, scrisse “Dancing Barefoot” e filmò la New York del 1975

E’ morto a 71 anni Ivan Kral, chitarrista ed autore per Patti Smith, Lou Reed, David Bowie ed Iggy Pop, uno dei protagonisti della New York anni Settanta...

E’ morto a 71 anni Ivan Kral, chitarrista ed autore per Patti Smith, Lou Reed, David Bowie ed Iggy Pop, uno dei protagonisti della New York anni Settanta con il Patti Smith Group. Per la poetessa del rock scrisse Dancing barefoot ed aveva anche pubblicato diversi album in proprio

Nato a Praga il 12 maggio 1948, ma naturalizzato americano, Kral si era rifugiato negli Usa con la famiglia nel 1966 per sfuggire al regime comunista. Aveva fatto parte per breve tempo dei Blondie e nel 1975 era entrato nel Patti Smith Group come chitarrista e bassista, collaborando in  prima persona ad album come Horses (1975), Radio Ethiopia (1976), Easter (1978) e Wave (1979).

Ivan Kral
Ivan Kral nel 1978

Appassionato di cinematografia, nel 1976 aveva realizzato il film The Blank Generation, documento girato tra il Chelsea Hotel, il Bottom Line e il CBGB in cui appaiono Ramones, Talking Heads, New York Dolls, Blondie, Television e tutta la nascente scena punk wave newyorkese 

Aveva lasciato il Patti Smith Group nel 1979, poco dopo il concerto di Firenze per unirsi ad Iggy Pop e lavorare come autore all’album Party del 1981. Nello stesso anno compose le musiche per il film Diner (A cena con gli amici) di Barry Levinson. Scrisse canzoni anche per altri artisti come Mick Ronson e lavorò con Chris Spedding e John Cale.

Nel 1993, alcuni anni dopo la caduta del Muro di Berlino, tornò a Praga per aiutare diversi artisti a sviluppare la loro proposta musicale con la sua esperienza. Kral dal 1982 al 1993 ebbe anche uno studio di proprietà a New York, il PAWS, dove incisero Mick Jagger e i B52’s.

Ha scritto la musica per il memorial del presidente ceco Vaclav Havel, suonandola dal vivo ai funerali dello statista.

Artista poliedrico, a suo agio con chitarra, piano e sintetizzatore come con la cinepresa, Ivan Kral ha dato un contributo fondamentale allo sviluppo delle scene musicali di due città, New York e Praga.

Paolo Redaelli

In this article

Join the Conversation

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code