The World Song Map: il mappamondo musicale

È stato inventato dallo studio di design londinese Dorothy ed è un mappamondo dove per ogni Stato (in certi casi suddiviso in zone o città) c’è una canzone...

È stato inventato dallo studio di design londinese Dorothy ed è un mappamondo dove per ogni Stato (in certi casi suddiviso in zone o città) c’è una canzone a rappresentarlo. Si tratta di canzoni perlopiù straniere e del panorama inglese e americano, con grande influenza dei grandi classici rock – uno su tutti “Born in the U.S.A” di Bruce Springsteen – ma non vengono sdegnate canzoni più attuali e pop: vengono citati i Coldplay con “Princess of China” e Miley Cyrus con “Party in the U.S.A”, ad esempio.

Il numero di canzoni contenute in questo mappamondo è enorme: la cosa sorprendente è che tutto è curato in ogni minimo dettaglio, con particolare attenzione ai mari e ai posti più desolati del nostro pianeta. Alcune canzoni sono associate a dei luoghi perché li evocano in qualche modo, altre sono piazzate lì perché, al contrario, parlano proprio di quel particolare Stato o città.

Sotto al mappamondo troviamo una lunga lista delle canzoni utilizzate, ulteriore prova della pazienza e tenacia con cui è stata prodotta la cartina. Lo studio Dorothy ha dimostrato di essere un vero e proprio appassionato ed intenditore!

THE WORLD SONG MAP
In this article

Join the Conversation

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code