Le coreografie di Jacopo Godani al “Festival Equilibrio” di Roma

Per la prima volta a Roma, all’Auditorium Parco della Musica, nell’ambito dell’edizione 2017 del Festival Equilibrio, è presente la Dresden Frankfurt Dance Company diretta dall’italiano Jacopo Godani. Il...

Per la prima volta a Roma, all’Auditorium Parco della Musica, nell’ambito dell’edizione 2017 del Festival Equilibrio, è presente la Dresden Frankfurt Dance Company diretta dall’italiano Jacopo Godani. Il Festival quest’anno è dedicato alla Germania e farà parte di un programma di più ampio respiro che ogni anno vedrà un paese scelto come invitato principale e protagonista assoluto. La Compagnia Dresden Frankfurt è presente con “The Primate Trilogy” un’opera in tre parti organizzata intorno all’idea di evoluzione: l’evoluzione dei corpi, l’evoluzione dell’accostamento dell’autore all’arte della coreografia e l’evoluzione di tale coreografia in particolare attraverso le tre creazioni che la compongono.

Il punto di partenza di ogni opera coreografica di Jacopo Godani è ogni volta un processo interiore: un meccanismo, un collegamento, una sincronismo tra diverse parti del corpo. Tutto comincia con un’idea che non cerca di rendere più complessa o difficile l’esecuzione dei meccanismi corporei, bensì mira ad sottolinearne il carattere organico. “The Primate Trilogy” è un’opera contemporanea sorprendente, che presenta con avvincente fisicità e precisione matematica l’essenza artistica dell’identità della Compagnia.

Il rinomato coreografo è nato a La Spezia dove ha intrapreso gli studi di danza classica e moderna presso il Centro Studi Danza sotto la direzione di Loredana Rovagna. Successivamente ha frequentato per tre anni l’Accademia Carrara. Nel 1986 Godani ha proseguito gli studi presso la Mudra, scuola di danza fondata a Bruxelles nel 1970 da Maurice Béjart debuttando, poi, nel 1988 come professionista in varie compagnie di danza contemporanea a Parigi. Nel 1990 il coreografo ha fondato la sua compagnia a Bruxelles. Nella capitale belga i suoi lavori sono stati prodotti dal Théâtre de l’Atelier Sainte Anne con la sponsorizzazione del Théâtre du Plateau. Dal 1991 al 2000, Godani è stato primo ballerino del Frankfurt Ballet di William Forsythe.

Jacopo Godani ha creato come coreografo molteplici pièces originali per numerose compagnie internazionali come The Royal Ballet del Covent Garden, il Bayerisches Staatsballett, la Compañía Nacional de Danza, il Nederlands Dans Theater, Den Kongelige Ballet di Copenhagen e moltissime altre ed è stato nominato direttore artistico e coreografo della Compagnia Dresden Frankfurt Dance Company dalla stagione  2015/2016. Quello di Godani è un linguaggio coreografico spiccatamente moderno e vibrante che richiede da parte dei ballerini un notevole virtuosismo accompagnato da  vere e proprie sfide fisiche e mentali.

In this article

Join the Conversation

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code