Nick Cave riappare in pubblico dopo la morte del figlio

Nick Cave è tornato e lo ha fatto nel modo migliore, ovvero suonando. E’ la prima apparizione dopo la tragica morte del giovane figlio. Il cantautore australiano ha...

Nick Cave è tornato e lo ha fatto nel modo migliore, ovvero suonando. E’ la prima apparizione dopo la tragica morte del giovane figlio. Il cantautore australiano ha anche rilasciato un’intervista.
Il live si è tenuto al Derwent Entertainment Centre a Hobart in Australia. Nick Cave & The Bad Seeds hanno suonato principalmente brani tratti da “Skeleton Tree”, il bellissimo album del 2016 nato dal dolore per la tragedia accaduta al povero Arthur Cave (se volete farvi un’idea potete leggere la nostra recensione del disco). 

Eccovi al tracklist del concerto:

Jesus Alone (Live debut)
Tupelo
Red Right Hand
Mermaids
From Her To Eternity
The Weeping Song
Higgs Boson Blues
Girl In Amber (Live debut)
Anthrocene (Live debut)
Magneto (Live debut)
People Ain’t No Good
Jubilee Street
Jack the Ripper
The Mercy Seat
Distant Sky (Live debut)
Skeleton Tree (Live debut)
Encore:
I Need You (Live debut)
Papa Won’t Leave You, Henry
Nobody’s Baby Now
Into My Arms
The Ship Song
Stagger Lee
Push the Sky Away

Nell’intervista rilasciata al The Australian Nick Cave ha parlato del suo ritorno dal vivo e dell’impatto del film “Once More Time With Feeling”, nato per raccontare la genesi di “Skeleton Tree”:

“E’ come se avessimo fatto qualcosa di buono per Arthur, tutti quanti noi. E’ come se avessimo messo la sua memoria lì nelle stelle”

Ha anche aggiunto che registrare subito dopo la morte del figlio è stato molto pesante: “Andare in studio a Parigi non è stata una buona idea, e spero di non doverlo fare mai più. Erano passati solo pochi mesi dalla morte di Arthur. Era troppo presto. Però allo stesso tempo sentivo che era una cosa importante che dovevo fare. Lo sai la vita va avanti comunque. E’ stato folle e terribile, veramente.”

Cave ha annunciato anche un prossimo tour nel Regno Unito e in Europa al più presto. Per adesso si concentrerà su Australia, Nuova Zelanda e Stati Uniti. Eccovi le date:

Australia/Nuova Zelanda

Ballarat, North Gardens (January 15)
Wellington,TSB Bank Arena (January 17)
Auckland, Vector Arena (January 18 )
Sydney, ICC Sydney Theatre (January 20-21)
Newcastle, Newcastle Entertainment Centre (January 22)
Brisbane, Riverstage (January 25)
Melbourne, Sidney Myer Music Bowl (January 27-28)
Adelaide, Adelaide Entertainment Centre (January 29)
Perth, Perth Arena (January 31)

U.S.A.

Brooklyn, Kings Theatre (May 26)
Montreal, Metropolis (May 29)
Toronto, Massey Hall (May 31-June 1)
Detroit, Masonic Temple Theatre (June 3)
Philadelphia, Electric Factory (June 5)
Asheville, Thomas Wolfe Auditorium (June 7)
Pittsburgh, The Warhol at Carnegie Music Hall (June 8)
Boston, Boch Center Wang Theatre (June 10)
New York, Beacon Theatre (June 13-14)
Chicago, Auditorium Theatre (June 16)
Denver, Paramount Theatre (June 18)
Salt Lake City, Kingsbury Hall (June 19)
Portland, Arlene Schnitzer Concert Hall (June 21)
Vancouver, Queen Elizabeth Theatre (June 22)
Berkeley, Greek Theatre (June 24)
San Diego, Civic Theatre (June 26)
Los Angeles, Greek Theatre (June 29)

In this article

Join the Conversation

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code