A Firenze arriva “Strings City”, il paradiso degli strumenti a corde

  Il 3 dicembre a Firenze si terrà “Strings City”, una staffetta di 40 concerti per strumenti a corde in 40 diversi luoghi della cultura, per un totale...

 

Il 3 dicembre a Firenze si terrà “Strings City”, una staffetta di 40 concerti per strumenti a corde in 40 diversi luoghi della cultura, per un totale di 15 ore di musica  dal vivo. La rassegna è stata organizzata dal Comune di Firenze con numerose realtà musicali e culturali del capoluogo toscano, tra cui si annoverano: la Scuola di Musica di Fiesole con la partecipazione attiva del Conservatorio “Luigi Cherubini”, del Maggio Musicale Fiorentino e dell’Orchestra della Toscana.
L’evento si svolgerà nello scenario di incomparabili spazi storico-architettonici: il teatro Niccolini, l’ex carcere delle Murate, il museo Marino Marini, la Sala Bianca di Palazzo Pitti, dove sempre il 3 dicembre alle 11 il primo violino del Maggio Musicale Fiorentino, Domenico Pierini,  suonerà un prezioso Stradivari, il Vesuvio (1727), proveniente dal museo del violino di Cremona.

La storia d’Italia è soprattutto storia di città in grado di raccontare al mondo saperi e processi che lo hanno trasformato. La Firenze del Rinascimento è stata capitale mondiale di questa rivoluzione. Cremona, che ha offerto alla manifestazione lo Stradivari Vesuvio ha raccontato in quello stesso periodo quel saper fare liutario, artigianato artistico che è divenuto patrimonio mondiale dell’umanità, trasformando la musica e improntando la storia di un’umanità di persone e di popoli. Stradivari e Monteverdi sono capaci di trasfondere nella vita delle persone che ascoltano i loro suoni le loro parole di arte in un dialogo a distanza con Michelangelo ed i maestri del Rinascimento. Ricco il repertorio proposto, che spazia attraverso vari generi con la  musica contemporanea che  sarà protagonista alle Murate, o la musica sacra ospitata alla Cappella Rucellai presso il Museo Marino Marini. Il programma prevede solisti, agili formazioni cameristiche o organici orchestrali più complessi. Le esibizioni spazieranno tra i generi più disparati e si potrà assistervi gratis, ma per farlo sarà necessario prenotarsi sul sito  www.stringscity.it

 

In this article

Join the Conversation

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code