I Led Zeppelin hanno copiato Stairway to Heaven? La parola al giudice

Una delle canzoni più belle di sempre forse nasce da un plagio. Dopo mesi intensi di discussione a riguardo, il giudice sta per emettere il verdetto. Ci stanno...

Una delle canzoni più belle di sempre forse nasce da un plagio. Dopo mesi intensi di discussione a riguardo, il giudice sta per emettere il verdetto.

Ci stanno togliendo tutto, pure le canzoni: i Led Zeppelin sono infatti stati accusati di aver copiato “Stairway to Heaven”. Il dito contro è stato puntato da un certo Randy Wolfe alias Randy California, compositore principale degli Spirit, deceduto nel 1997, che quindi ha già percorso, purtroppo, la scala verso il paradiso che sembra essere di sua proprietà.
In assenza dell’ autore losangelino, a intentare la causa sono stati i parenti più prossimi, che probabilmente hanno già l’acquolina in bocca per tutti i diritti d’autore arretrati che riavranno indietro con gli interessi, vittoria della causa permettendo. Ma facciamo chiarezza e spieghiamo chi, cosa, come, quando e perché.

Lo scontro giuridico riguarda la già citata “Stairway to Heaven”, pubblicata nel 1971 nel celebre “Led Zeppelin IV”, contro “Taurus”, brano strumentale contenuto nell’album “Spirit” nel 1968.

La questione ha raggiunto le aule di tribunale nel 2014 quando Michael Skidmore, l’amministratore fiduciario di Randy California, ha intentato la causa nei confronti della band britannica.
L’accusa muove soprattuto su un livello morale, oltre che tecnico, per spiegare l’esistenza del plagio. Skidmore sostiene che i Led Zeppelin erano sicuramente a conoscenza di “Taurus” prima di scrivere “Stairway to heaven”. Le due band infatti avevano suonato insieme negli Stati Uniti verso la fine degli anni sessanta. Inoltre i Led Zeppelin – questo spiega ancora meglio il legame tra le due formazioni – hanno pure registrato la cover di una canzone degli Spirit, “Fresh garbage”, che è nello stesso disco di “Taurus”.

Legami su legami, note su note, concerti insieme. Da qualche parte sarà pure uscita questa “Stairway to Heaven”. La storia ufficiale narra di un Jimmy Page in trance compositiva davanti a un camino, ma qui la situazione sembra diversa.

Le somiglianze tra i due brani

Le due canzoni hanno in comune lo stesso arpeggio di chitarra. Si, proprio quel celebre arpeggio che, tecnicamente, si fregia di una scala cromatica discendente in la minore. Le somiglianze sono evidenti, anche se è da sottolineare che l’arpeggio eseguito da Jimmy Page ha qualche nota in più rispetto a quello degli Spirit.
Potete confrontare voi stessi ascoltando le due canzoni:

“Taurus” degli Spirit

“Stairway to Heaven” dei Led Zeppelin

Cosa è stato detto al processo

Robert Plant e Jimmy Page, rispettivamente cantante e chitarrista dei Led Zeppelin, hanno ovviamente negato ogni accusa. I due hanno sostenuto di non ricordare quasi per nulla la collaborazione con gli Spirit. La difesa si regge soprattutto sull’incapacità di Robert Plant di scrivere e leggere la musica, a dimostrazione che il cantante non avrebbe mai potuto potuto mostrare a Jimmy Page le note iniziali di “Taurus”.
Durante il processo è stato anche chiamato a testimoniare Lawrence Ferrara, musicologo dell’Università di New York. Egli sostiene che, da un punto di vista storico, la scala cromatica discendente comune ai due brani è molto frequente ed è stata spesso utilizzata dai musicisti fin dal 1700.

Le carte sono ormai state scoperte e non ci resta che attendere il giudizio della corte che dovrebbe arrivare a breve.

Una piccola curiosità: anche “Dedicato a te” de “Le Vibrazioni” contiene la stessa identica scala, ma non ditelo a nessuno, altrimenti scatta un’altra causa in tribunale.

In this article

Join the Conversation

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code